Si forma agli studi sotto la guida di insegnanti dell'Accademia Nazionale di Danza e del Teatro dell' Opera di Roma, conseguendo poi il diploma di danzatore e pedagogo presso il Teatro dell' Opera di Spalato. Inizia la carriera artistica nella compagnia Nouveau Teathre du Ballet Intemational di G. Notari. Nel 1984 entra a far parte dell'organico del Teatro dell' Opera di Roma, sotto la direzione di Maja Plissetskaya e poi di William Carter. Per diversi anni partecipa alle più importanti produzioni del Teatro: Lago dei cigni, Don Chisciotte, Coppelia, Spartacus, Schiaccianoci, Petrouchka, II cavallino gobbo, Aida, Lucia di Lammemoor, diretto da maestri e coreografi di fama quali: Y. Grigorovich, S. Bussotti, B. Nijinskaja, Z. Prebil, Serejin, E. Martinez, M. Trajanova. Prende parte poi come solista e primo ballerino, alle produzioni di diverse compagnie in Italia ed all’estero: La fille mal gardeè, La Traviata, Romeo e Giulietta, Schemin de terre, Un pallone color della luna, Carnaval, La giara, Incontri a colori, Visioni, per le coreografie di G. Notari, T. Rigano, A. Rainò, L. Lojodice, M. Bigonzetti, D. Ferrara. J. Carjono, P. Van der Sloot ecc... Con la Compagnia del Teatro Fantastico di Buenos Aires, interpreta le coreografie di S. Vladiminsky, e collabora come coreografo e danzatore con la compagnia Euroballetto diretta da M. Realino negli anni 1994 e ‘95. Si dedica inoltre alla corografia creando: Noche Flamenca, Rossini di sera, Omaggio a James Dean, ed in seguito a due mani con Gloria Imperi, Romanza Napoletana, Concerto Botticelliano, Sinatra Suite, Io Pulcinella ...Noi Americhe, Amordiluna, per la Compagnia di balletto Danz’Arte, della quale è anche il direttore artistico. Partecipa, come responsabile del settore mimo e danza, ai laboratori del centro di ricerca e produzione Cultura Teatro Roma-Latina, coordinato da P. Salvagni. Parallelamente alla carriera artistica si dedica all'attività didattica come maestro di danza. L'esperienza ventennale, la conoscenza della tecnica del balletto e della fisiologia articolare e muscolare unite all’anatomia della danza, gli consentono di affinare le capacità psicodidattiche, permettendogli un impatto comunicativo immediato con gli allievi di tutte le età ed esperienze. Dal 2012 dirige in collaborazione con Gloria Imperi e Tiziana Persichetti Auteri il Teatro “Piccolo di Pietralata”, centro di formazione e produzione per lo spettacolo.