Il “Trio Ars Musicandi” nasce a Roma nel 2007 con  l’intento di offrire pagine meno note di compositori conosciuti ad un pubblico sempre più attento, proponendo con il loro repertorio , di mantenere viva principalmente la tradizione musicale italiana del XVIII secolo.
La passione per la musica e la formazione professionale ha spinto i musicisti alla composizione del trio con l’intento di creare  momenti di svago e di divulgazione musicale generando piacevoli emozioni con melodie indimenticabili.
Allo scopo di diffondere la conoscenza tecnica e storica musicale, effettua ricerche, presso archivi musicali, di partiture che erano di largo consumo  nelle “camera”(da cui  ne deriverà successivamente il termine di “musica da camera”) di Principi, Cardinali e Famiglie nobili per l’intrattenimento dei loro ospiti.
Il trio si prefigge con l’attività concertistica di mantenere viva principalmente la tradizione musicale italiana, proponendo oltre a brani famosi, brani trascritti, inediti o poco eseguiti che andrebbero altrimenti perduti.
Il programma vario nel suo genere, spazia da brani di autori classici alle più famose arie d’operetta a celebri romanze di carattere romantico, adatto a concerti pre e/o post cena  o come sottofondo a serate  ed eventi di gala in genere.

Marco Ponziani
Nato a Roma nel 1977 si è diplomato  in flauto traverso nel 2000 presso il Conservatorio “Alfredo Casella” de L’Aquila, si è perfezionato  successivamente con il M° Carlo  Enrico Marcalli  e ha eseguito una Master Class con il M° Raimond Guillot.
Si è esibito , in occasione del Giubileo 2000, nella rassegna  “Grande Musica in Chiesa” , sotto l’alto patrocinato della Presidenza della Repubblica e del Consiglio dei Ministri.
Ha partecipato alla realizzazione di un CD per il Comune di Santa Severina (Kr) in occasione della IX edizione del premio  letterario Siberene. Ospite più volte  dell’associazione musicale “Antonio Vivaldi” di Cirò Marina /Kr) ha eseguito per essa diversi concerti.
Ha svolto numerosi concerti presso il Castello aragonese  di Le Castella (KR) nell’ambito della manifestazione  “Nel Castello della storia: l’estate della cultura”, incidendo, per la fine della  medesima , un CD contenente brani in prima esecuzione assoluta  composti per l’occasione dal M° Francesco  De Siena.
E’ stato primo flauto della banda  musicale “Giuseppe Verdi “ della città di Crotone.  Come docente di flauto insegna presso l’Istituto “Seraphicum” di Roma e ha insegnato presso gli Istituti “Cardinal G. Guarino” di Roma, “G.T. Casopero” di  Cirò Marina (Kr) e “Torre Melissa” di Melissa (Kr).
Impegnato  in un’intensa  collaborazione con il coro “Laudate Dominum” e con il pianista ed organista  Marco Lo Muscio, si è esibito  nella “Rassegna  Internazionale Cori  sull’Aventino” e nelle chiese  “All Saint’s” di via del Babuino e “S. Maria di Montesanto” (Chiesa degli artisti) di piazza del Popolo a Roma.
E’ stato direttore artistico della “II Rassegna  Musicale  a Montesacro”, svoltasi  nei mesi di Dicembre 2005 e Gennaio 2006  nelle più importanti chiese del IV Municipio di Roma.
Vanta numerose collaborazioni con diverse associazioni culturali e molti concerti al suo attivo.

Alba Rodilosso
Diplomata in oboe nel 1990 presso il Conservatorio Statale di Musica  “G. Rossini” di Pesaro  col M° Fabrizio Fabrizioli, segue i corsi di perfezionamento  con i  Maestri Pierre Pierrot, Bruno de Rosa, Francesco Manfrin.
Ha preso parte, successivamente, agli stages presso l’Orchestra della “Bilkent University” di Ankara svolgendo in tour un Turchia; con l’Orchestra  dell’”Accademia Internazionale” di Pontalier (Francia) effettuando la registrazione di un CD con l’Orchestra Europea di Orvieto.
Ha svolto attività con le seguenti Orchestre: Krasnoyarks Chamber Orchestra, Orchestra Romana Internazionale, Doppio Diesis , con la partecipazione dei seguenti solisti: Rocco Filippini, Claudio Gonnella, Mario Ferrarsi,, suonando sotto la direzione dei Maestri : P. Bellugi, N. Samale, L. Verdi, D. Haeding, M. de Bernard.
Si dedica alla musica da camera  prediligendo il repertorio settecentesco in formazioni vocali-musicali.

Cristiano Rodilosso
Ha studiato violoncello con C. Casadei, diplomandosi con A. Amadori presso il Conservatorio di Musica “G. Rossini” di Pesaro.
Nel 1989 ancora studente partecipa alla “Master Class” tenuta dal M° P. Tortellier presso l’Accademia Musicale “O. Respighi” di Roma e nel 1993/1994 al corso biennale professionale per orchestra d’archi e di musica da camera presso l’Accademia  Musicale  “Incontri col Maestro” di Imola tenuto dal Trio della Scala (Pagliani, Rossi, Dindo). Segue i corsi internazionali di perfezionamento  con i  Maestri D. Gahi presso l’Accademia Musicale Umbra e  M. Chenn presso l’Associazione Musicale Orchestra Sinfonica  di Pesaro.
In seguito, essendo interessato allo studio
Sulla prassi della musica antica, segue i corsi di violoncello barocco con G. Nasella presso la Scuola di Musica di Fiesole e con S. Veggetti presso il Conservatorio di Musica “E. F. Dall’Abaco” di Verona e alla “Master Class” tenuta dal M° A. Bijlsma presso gli “Amici della Musica” di Firenze. Dedica la propria attività concertistica principalmente alla musica da camera,  svolgendo suddetta attività sia in Italia che all’estero (Venezia: Chiesa di Vivaldi, Teatro La Fenice; Roma: Sala Promoteca, Sala Nervi, Aula Magna dell’Università Pontificia; Lugano: Settimane musicali; New York: Metropolitan Museum; Belfort: Festival di Musica Universitaria).
Il suo repertorio spazia dalla musica antica su strumenti d’epoca alla contemporanea, partecipando a prime esecuzioni in epoca moderna di opere barocche nel 1999 di G. Sarti “Giulio Sabino”, nel 2000 di  F. M. da Pesaro “Concerti Spirituali”, nel 2001 di G. B. Sammartini “Memet” e del contemporaneo A. Molino “Drops on a hot stone” progetto Fabbrica-Benetton Dipartimento Musica, effettuando registrazioni discografiche per Dynamic e Bongiovanni